Notizie recenti

1 2 3 .. 23 Next » (Page 1 of 23)

Grandi novità per la collana di libri dell'Arcadia&Ricono!
Sono in uscita altri due titoli nuovi di zecca:
Stoccolma di Bryony Lavery, per la traduzione di Marco Calvani e Sandra Paternostro (l'opera sarà in scena al Teatro Belli di Roma dal prossimo 22 Aprile), mentre a giugno è prevista l'uscita de Il Vento tra i Salici di Alan Bennett, per la traduzione di Maggie Rose e Salvatore Cabras!

(immagine per gentile concessione di )
www.crippleofinishmaan.com

Daniel Radcliffe, l'ex Harry Potter del cinema, è il protagonista di The Cripple of Inishmaan di Martin McDonagh che debutterà a Broadway (più precisamente al Cort Theatre) il prossimo 20 Aprile.

Billy lo zoppo, orfano dalla nascita, potrebbe forse trovare un modo di andarsere dall'Isola di Aran e di arrivare a Hollywood, se solo riuscisse a convincere la piccola comunità di isolani di quanto forte sia il desiderio di realizzare il suo sogno...

Vi ricordiamo che di McDonagh abbiamo pubblicato i bellissimi The Pillowman e Occidente Solitario, non perdeteveli!

(immagine per gentile concessione di www.crippleofinishmaan.com)
www.lortelaward.com

Finalmente sono state annunciate le nomination per i Lucille Lortel 2014 Awards: i vincitori saranno resi noti durante la cerimonia che si terrà il prossimo 4 maggio a New York!
Ci preme sottolineare che hanno ricevuto le nomination i seguenti testi:
Come Outstanding Play abbiamo The Night Alive di Conor McPherson e The Open House di Will Eno!
Come Outstanding Musical è stato nominato, fra gli altri, Fun Home su libretto di Lisa Kron.
Come Outstanding Revival ritroviamo ancora Conor McPherson con uno dei suoi testi più apprezzati, The Weir!

(immagine per gentile concessione di www.lortelaward.com)
www.youngvic.org

Al Young Vic debutterà il prossimo 4 aprile un imperdibile e intramontabile classico della drammaturgia nordamericana: Uno Sguardo dal Ponte di Arthur Miller!
Nel cast ci saranno Mark Strong (Eddie Carbone), Nicola Walker (Beatrice), Michael Gould (Alfieri), Emun Elliott, Phoebe Fox, Richard Hansell, Luke Norris e Jonah Russell. Diretta da Ivo van Hove, l'opera ci presenta Eddie Carbone, un uomo che tradisce i suoi principi e la fiducia di quelli che lo circondano per raggiungere un desiderio ossessivo... Una tragedia con risvolti incestuosi in un ambiente di emigranti italiani in America.
Nel 1962 Sidney Lumet ne fa un famosissimo film con Raf Vallone e Maureen Stapleton. A View from the Bridge è stato anche trasformato in Opera nel 1999 dal compositore William Bolcom.
Fino a luglio 2014!

(immagine per gentile concessione di www.youngvic.org)
www.almeida.co.uk

Debutta domani all'Almeida Theatre la nuovissima opera di Mike Bartlett, King Charles III.
Una sorta di dramma storico, con la peculiarità di essere ambientato nel futuro: Elisabetta II è morta e, dopo una vita passata nell'attesa, il Principe Carlo sale al trono. Un futuro di potere. Ma come governare?
Uno sguardo allo stato attuale della monarchia e alle regole non scritte della democrazia. Bartlett presenta i personaggi sotto la corona e scruta dentro alla coscienza della famiglia inglese più famosa al mondo.
Siete curiosi? Noi sì. Ma occorre pazientare per le prime recensioni!

Tra i lavori di Mike Bartlett ricordiamo: 'Earthquakes in London', 'Bull' e 'Cock' con il quale ha vinto nel 2010 l'Olivier Award.

(immagine per gentile concessione di www.almeida.co.uk)
www.cptheatre.co.uk

A vent'anni dalla morte dell'autore, al Camden People's Theatre di Londra debutterà, il prossimo maggio, la prima inglese di Dead at Last, No More Air (Endlich tot, endlich keine luft mehr).
Werner Schwab è conosciuto per la raccolta Drammi fecali (Fäkaliendramen) composta da tre opere teatrali: Le presidentesse (Die Präsidentinnen), Sovrappeso, insignificante: informe (Übergewicht, unwichtig: Unform) e Sterminio (Volksvernichtung oder Meine Leber ist sinnlos), ambientate in luoghi sudici e claustrofobici tra dipendenza da alcol e omicidi. Furono proprio le prime due commedie ad aprirgli, nel 1989, la via del successo nazionale. E proprio con Sterminio vinse un importante premio come miglior autore dell'anno in lingua tedesca.
Questa che adesso viene presentata per la prima volta a Londra, fu l'ultima opera scritta da Werner prima della sua tragica morte, avvenuta nel 1994.

(immagine per gentile concessione di www.cptheatre.co.uk)
www.abovethestag.com

Dal prossimo 2 aprile sarà di scena al the Above the Stag Theatre (Vauxhall, Londra) un interessante progetto sulla vita di Joe Orton: Orton the Musical.
Scritto da Richard Silver e Sean J Hume, questo nuovissimo musical, ambientato nella rivoluzione sociale e sessuale degli anni '60, tratta della storia vera di Joe Orton e Kenneth Halliwell - il suo amante di sempre, suo collaboratore e, alla fine, suo assassino.
L'opera inizia il giorno del loro primo incontro, e va avanti fino al momento in cui morirono, sedici anni dopo, dopo una vita di ambizioni verso il successo e la celebrità, una vita di crescente fama per Orton che finì per offuscare il ruolo del compagno e scatenare così la gelosia di quest'ultimo.

(immagine per gentile concessione di www.abovethestag.com)
www.therealisticjoneses.com

La nuovissima dark comedy di Will Eno, The Realistic Joneses ha debuttato al Lyceum Theatre di New York e vi resterà fino a luglio!

Nel play si fronteggiano due coppie: Bob e Jennifer e i loro nuovi vicini John e Pony, due coppie di provincia che hanno molto in comune. Man mano che i loro rapporti cominciano irrevocabilmente a intrecciarsi, le due coppie devono scegliere tra le loro fantasie dilliache e la loro più imperfetta realtà...
Gli interpreti saranno i pluripremiati Toni Collette, Michael C. Hall, Tracy Letts e Marisa Tomei, diretti da Sam Gold. Godetevi qui sul sito ufficiale il materiale video e tutte le info di cui avete bisogno!

Di Will Eno ricordiamo la famosa opera Thom Pain (based on nothing) che è stata finalista nel 2005 per il Pulitzer e che qui in Italia è stata messa in scena con enorme successo da Elio Germano!

(immagine per gentile concessione di www.therealisticjoneses.com)
www.theater-bozen.it

Siamo lieti di segnalarvi il debutto di Am Schwarzen See di Dea Loher che avverrà il prossimo 28 marzo al Teatro Comunale di Bolzano!
Due coppie si trovano al Lago Nero: Cleo ed Eddie hanno una birreria che andrebbe in bancarotta se Cleo non si facesse carico di nuovi crediti. Eddie ha le mani bucate, è prodigo fino all’eccesso e regalerebbe in giro tutto ciò che possiede. Non hanno rivisto Else e Johnny da quel tragico evento di quattro anni fa. E dire che le due coppie erano molto amiche e vivevano volentieri al Lago Nero, ed Else e Johnny avevano trovato sostegno e un senso di appartenenza in questo posto. Eppure dopo sono andati a vivere in città, dove Johnny lavora in banca ed Else fa solo un lavoro noioso come ragioniera in una ditta, a causa della sua insufficienza cardiaca. Ma alcune settimane fa ha avuto un forte crollo. Ora gli amici si ritrovano al Lago Nero – un luogo pieno di ricordi... www.theater-bozen.it

(immagine per gentile concessione di www.theater-bozen.it)
www.ofmiceandmenonbroadway.com

Debutta questa sera a Broadway il revival del capolavoro di John Steinbeck, Uomini e Topi (Of Mice and Men), che torna in scena nella Grande Mela per la prima volta dopo ben 40 anni.

L'opera, diretta dalla vincitrice del Tony Award Anna D. Shapiro, sarà interpretata da due star d'eccezione, entrambe al loro primo debutto a Broadway: James Franco e Chris O'Dowd (li vedete nella locandina e nel video qui sotto)!

Sullo sfondo della Grande Depressione americana si svolge la storia di due amici, George (James Franco) e Lennie (Chris O’Dowd), che sognano di comprarsi una piccola fattoria e di smettere di essere sfruttati come braccianti nelle fattorie di altri. Ma i due scopriranno a loro spese il risvolto del Sogno Americano...

Al Longacre Theatre fino ad agosto 2014!

(immagine per gentile concessione di www.ofmiceandmenonbroadway.com)
www.garrick-theatre.co.uk

Al Garrick Theatre di Londra sarà possibile assistere alla nuova produzione di Twelve Angry Men di Reginald Rose fino al prossimo luglio!
Martin Shaw ricoprire il ruolo che fu di Henry Fonda.
La storia di dodici giurati che devono giudicare un ragazzo ispano-americano accusato di parricidio. Uno solo di loro ha qualche dubbio sulla condanna dell’imputato e, con una finezza psicologica pari alla sagacia dialettica, riesce a convincere gli altri a votare per la non colpevolezza. Serrato, intelligente, acuto, il lavoro porta alla luce i pregiudizi e le false certezze che caratterizzano il comportamento dei giurati e che affiorano nel momento in cui devono assolvere il compito più difficile per un uomo: quello di decidere della vita di un altro uomo...
Vi ricordiamo che l'Arcadia&Ricono ha pubblicato l'opera nella splendida traduzione di Giovanni Lombardo Radice!

(immagine per gentile concessione di www.garrick-theatre.co.uk)

Sono state finalmente annunciate le nomination per la 38esima edizione dei prestigiosissimi Olivier Awards!

C'è da segnalare il nuovo musical Charlie and the Chocolate Factory tratto da Roald Dahl che ha ricevuto ben sette nomination in diverse categorie!

Inoltre siamo orgogliosi di segnalarvi che tra i Best New Play troviamo The Night Alive, di Conor McPherson, che ha debuttato al Donmar Warehouse;

Tra i Best Revival abbiamo Private Lives di Noël Coward, andato in scena al Gielgud Theatre;

E tra i Best New Musical, oltre a quello di Roald Dahl, non poteva di certo mancare Once - di cui vi abbiamo più volte parlato - andato in scena al Phoenix Theatre!

(immagine per gentile concessione di )
signaturetheatre.org

Ha debuttato al Signature Center's Romulus Linney Courtyard di New York la prima messa in scena mondiale di The Open House, di Will Eno.
Ecco come la Signature Theatre presenta lo spettacolo:
Da che mondo e mondo le persone nascono in una famiglia. E anche i drammaturghi da sempre han cercato di scrivere drammi familiari. E normalmente questi drammi cercano di dare risposte alle infinite e complicate questioni di sangue, dovere, eredità, responsabilità. Cercano di rispondere alla domanda: "Ma le cose possono davvero cambiare?" La gente ha cercato nobilmente per anni di farsi risolvere nelle due ore di un dramma quello che non è stato risolto nel corso di molte vite. Questa cosa deve finire".
Fino al prossimo 30 marzo!

(immagine per gentile concessione di signaturetheatre.org)

Al Gielgud Theatre di Londra continua l'omaggio a Noel Coward e dopo il grande successo del revival di Private Lives - fresco fresco di nomination ai prossimi Olivier Awards! - è la volta di Spirito Allegro che vi debutterà il prossimo 18 marzo!
Da segnalare che nei panni della medium Madame Arcati vedremo una splendida Angela Lansbury, che alla veneranda età di 88 anni non perde un colpo!

A Londra, fino al 7 giugno 2014!

(immagine per gentile concessione di )
www.agathachristie.com

La Fox ha annunciato di star lavorando al remake del più classico dei classici di Agatha Christie, Assassinio sull'Orient Express. I produttori che lavoreranno a questo nuovo adattamento saranno niente di meno che Ridley Scott, Simon Kinberg (Mr and Mrs Smith, Sherlock Holmes) e Mark Gordon (Il Velo Dipinto, Casanova).

Nel romanzo del 1934 vediamo Hercule Poirot intrappolato sull'Orient Express alle prese con il caso più complicato di tutta la sua carriera. Chi dei passeggeri poteva volere la morte di Ratchett, il distinto tycoon americano, ritrovato esanime nel proprio scompartimento?

(immagine per gentile concessione di www.agathachristie.com)

Siamo felici di annunciarvi che l'ultima pièce di Gérard Darier debutterà il prossimo 11 marzo e sarà in cartellone per 120 repliche consecutive. Il titolo della nuova commedia è Qui est qui?
Un vicino e imbarazzante brontolone, una falsa amica gelosa e irascibile, una coppia che cerca di riprendersi da un adulterio, un essere invisibile che arriva da altrove... una commedia" elettrica"!

Fino al 31 agosto 2014 al Theatre Melo d'Amelie di Parigi!

(immagine per gentile concessione di )
www.finboroughtheatre.co.uk

Al Finborough Theatre, teatro off di Londra, è di scena Variation On A Theme di Terence Rattigan.
Tratto da La Dame aux Camelias, Variation on a Theme è la prima opera in cui l'autore affronta apertamente il tema della propria omossessualità.
Ambientata nel glamour della riviera francese degli anni '50, la storia gira attorno alla tempestosa storia d'amore tra Rose e Ron, ballerino bisessuale molto più giovane di lei
...

(immagine per gentile concessione di www.finboroughtheatre.co.uk)

Tilt! è l'ultimissimo lavoro dell'attore e commediografo francese Sébastien Thiéry:

Una selezione di scenette corrosive, esplosive e irresistibili tratte da due sue precedenti raccolte di sketch surrealisti, Sans ascenseur e Dieu habite Düsseldorf!

Per la regia di Jean-Louis Benoit, con Bruno Solo, Antony Cochin e lo stesso Sébastien Thiery al Théâtre de Poche a Montparnasse, Parigi!

(immagine per gentile concessione di )
www.nationaltheatre.org.uk

Ancora al National Theatre Emil and the Detectives! Dopo le prime date di dicembre, il classico di Erich Kästner è tornato in scena dal 7 febbraio:
Siamo nel 1920, a Berlino. Emil lascia la madre e il suo paesino per affrontare un viaggio che gli cambierà la vita. Sul treno un ladro lo deruba di tutto il suo denaro. Arrivato a destinazione, al nostro piccolo eroe non resta che mettersi sulle tracce del furfante, per scoprire ben presto che, dopotutto, nella grande città non è solo...
Un classico della letteratura per l'infanzia, in uno spettacolo davvero adatto a tutti!

(immagine per gentile concessione di www.nationaltheatre.org.uk)
www.italieaparis.net

Vogliamo segnalarvi la nuova, divertentissima, commedia della nostra Carlotta Clerici, Non è la fine del mondo!
Sophie e Viviane quarantenni ex cognate, sono amiche da sempre, Sophie militante ecologista per colmare le frustrazioni della vita sentimentale, Viviane nasconde con la frivolezza e il consumismo le lacune di una vita confortevole. E poi c'è un primo amore mai dimenticato, un marito innamorato di un'extracomunitaria, le tasse di successione da pagare, le ceneri della mamma da spargere e una piscina da costruire... Per la crisi economica, tutto cade a pezzi: la società, la famiglia e soprattutto la coppia.. Ma dopo il passaggio di un temporale, si può cambiare la vita e ritrovare il senso dell’ esistenza... Basta convincersi che... non è la fine del mondo!...


Sylviane Bernard-Gresh, Télérama
Una commedia di costume sottile e divertente. Carlotta Clerici conferma il suo talento nel dipingere con leggerezza e verità situazioni e personaggi di oggi.

Marie-Céline Nivière • Pariscope
Con la sua penna delicata, Carlotta Clerici esplora l’essere umano, la sua complessità, i suoi paradossi, le sue debolezze.

Jean-Pierre Leonardini • L’Humanité
L’intrigo di questa commedia agro-dolce è costruito ingegnosamente, a profitto di personaggi dal carattere ben temprato.

Martine Piazzon, Froggydelight
Carlotta Clerici continua a scavare il filone del realismo sociale alla Sautet. Attraverso scene corte dai dialoghi taglienti punteggiati di humour, dipinge dei ritratti umani e sensibili, di grande verità.

Simone Alexandre, Theatrauteurs
Di colpo di scena in colpo di scena, Carlotta Clerici dipinge i costumi di una società privata di punti di riferimento. La pièce è divertente, i dialoghi incisivi.

(immagine per gentile concessione di www.italieaparis.net)
1 2 3 .. 23 Next » (Page 1 of 23)